fbpx

Leggere un passatempo benefico per la mente

Leggere un romanzo è senza dubbio un piacere personale, eppure la Scienza ci dice che la lettura ha potenti effetti benefici in termini di salute mentale ed equilibrio psicologico.

Alcuni studi di settore mostrano come, nella categoria della terza età, leggere un romanzo riducesse del 20% l’indice di mortalità, poiché leggere rafforza abilità cognitive e benessere psicologico.

Raccontare e scrivere storie, è per la psicologia evoluzionista, un’attività individuata come di propulsione di sviluppo della mente dell’uomo primitivo atto a migliorare vita sociale e struttura societaria.

Già Jerome Bruner, lo psicologo cognitivista, infatti, considerava l’attività del leggere e più in generale la narrazione, come senso profondo delle nostre esperienze esistenziali.

In proposito, la rivista Science ha pubblicato una ricerca che analizzava come generi diversi di romanzi attivassero diversamente il nostro pensiero.

La distinzione di base effettuata riguardava i romanzi “letterari” e quelli di “genere”.

Leggere un romanzo letterario aumenterebbe una sorta di socialità mentale ciò che è riconducibile alla teoria della mente, a differenza di quelli di genere o pop che invece la negherebbero.

Notevole è lo sforzo delle neuroscienze nella ricerca di nuovi approcci, legati al leggere, per modulare nuove terapie sull’autismo.

Si guarda in questa direzione perché leggere faciliterebbe empatia e comportamenti pro sociali ma anche schemi di comportamento competitivi.

Entrambi i generi analizzati, comunque, il letterario e quello di genere, facilitano un percorso interno di consapevolezza e socialità, poiché mentre da un lato il romanzo letterario con il suo linguaggio, aiuta un processo di astrazione e invita alla riflessione, dall’altro lato il romanzo di genere, con la diversificazione psicologica dei personaggi, ci invita all’analisi di diverse psicologie, punti di vista, culture e possibilità di esistere.

Seppur si riconosce al romanzo letterario un quid destabilizzante maggiore rispetto a quello di genere considerato più rassicurante, entrambi i generi favoriscono concentrazione ed equilibrio personale.

Leggi anche: https://www.salutebuongiorno.it/2020/04/leggere-libri-davventura-prima-di-dormire/

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *