fbpx

Isolamento sociale: il piano anti-solitudine

L’isolamento sociale è determinato non solo da una condizione esistenziale o psicologica personale.

Esistono alcuni fattori di natura urbanistica che incidono in maniera rilevante su ciò che identifichiamo come isolamento sociale.

Mentre la solitudine è una misura qualitativa che può essere valutata solo da sé, l’isolamento sociale è una misura quantitativa che ha guadagnato sempre più attenzione nell’ultimo decennio.

sentobene gocce auricolari

 I dati dell’indagine sociale europea nel 2019 hanno rilevato che il 18% degli europei è socialmente isolato 

“La solitudine e l’isolamento sociale sono il male del nostro tempo”, così come afferma François Bayrou, sindaco di Pau in Francia, “soprattutto nell’ambiente urbano, colpisce tutte le età e tutte le estrazioni sociali”.

La pandemia ha senz’altro da un lato esacerbato questa condizione, ma dall’altro, così come dichiara sul sito di Eurocities 

 Corinne Letuppe, coordinatrice del piano anti-solitudine a Pau, in Francia, “Il vantaggio di questa crisi è che ha creato maggiore consapevolezza sul tema dell’isolamento sociale”.

isolamento sociale

Che cos’è il pianto anti-solitudine.

Il Centro di ricerca della Commissione europea osserva che la solitudine colpisce tutti i gruppi di età e che la solitudine e l’isolamento sociale sono correlati a sentimenti di vulnerabilità, minaccia e livelli di ansia. 

In un mondo sempre più connesso, le persone sole e socialmente isolate sono entrambe stigmatizzate come socialmente inette e soffrono di una salute peggiore. 

Infatti, le persone con problemi di salute hanno maggiori probabilità di essere sole, ma anche l’isolamento sociale contribuisce a deteriorare la loro salute, con un rischio di mortalità maggiore.

Il Piano Anti-solitudine

L’amministrazione di Pau si è posta nel 2016 sotto il primo mandato del sindaco François Bayrou.

Dopo aver respinto una prima proposta, ritenuta troppo digitale per la visione incentrata sull’uomo del sindaco, il team di Pau è tornato al tavolo da disegno e ha cambiato approccio.

Questa volta hanno coinvolto associazioni e cittadini per mettere insieme un piano d’azione.

Una città è prima di tutto delle sue relazioni umane”, afferma François Bayrou, sindaco di Pau, “per questo abbiamo lavorato su una nuova dimensione per il nostro progetto: la lotta alla solitudine nella nostra città”.

La città ha organizzato cinque workshop durante l’autunno del 2018 invitando associazioni, cittadini e rappresentanti dell’amministrazione a riflettere sulle iniziative esistenti che stanno già aiutando a combattere l’isolamento sociale, ma anche su nuove iniziative che potrebbero essere messe in atto”.

isolamento sociale

Dopo i workshop, il piano è stato redatto con dodici azioni concrete per combattere la solitudine e diverse lezioni apprese attraverso le consultazioni, come identificare le persone isolate e adattare la comunicazione per informarle dell’offerta esistente.

Per affrontare la questione, il comune di Pau ha anche sviluppato, nell’ambito del programma dell’UE Atlantic Social Lab, uno strumento online, Ensembl’ – che significa “insieme” in francese – per aiutare a mettere in contatto i volontari alle persone isolate per servizi specifici: una passeggiata, una spesa shopping ecc.

Pau ha organizzato una carovana itinerante che si spostava di quartiere in quartiere proponendo diverse attività.

Le barriere architettoniche.

A volte la barriera che ostacola le persone isolate è fisica.

Una pavimentazione mal tenuta renderà molto difficile, se non impossibile, l’uscita di casa di una persona con disabilità fisica, o di una madre con figli molto piccoli, e la mancanza di panchine può trasformare una facile passeggiata in un’impresa per un anziano persona.

“Per questo ci siamo occupati anche della pianificazione urbanistica”, spiega Letuppe

Abbiamo fatto piccoli interventi nello spazio urbano per creare spazi amichevoli che favoriscano lo scambio tra gli abitanti”. Pau li ha definiti ‘i piccoli investimenti quotidiani’, un’altra azione inclusa nel piano anti-solitudine.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *