fbpx

Salute dei capelli: gli shampoo

La salute dei capelli dipende da diversi fattori.

L’accumulo di smog se viviamo in città, il tipo di acqua che usiamo per lavarli, la personale produzione di sebo e grasso.

Con la bella stagione, soprattutto, ci si pone dinanzi il problema della frequenza con la quale lavarli, per preservare, appunto, la salute dei capelli  e non sfibrarli o danneggiarli.

salute dei capelli

A rendere unti i nostri capelli è la produzione di sebo, questo si concentra sul cuoio capelluto e fa in modo che lo sporco, la polvere aderiscano al capello.

La frequenza degli shampoo, quindi, dipenderà dalla quantità di fattori di stress cui siamo esposti.

Chi vive in città dovrà, per non ledere la salute dei capelli, fare shampoo spesso, anche a giorni alternati perché sia possibile curare la propria chioma e preservarla da smog  e sporco.

Altra differenza fondamentale per preservare la salute dei capelli è la qualità, lo spessore del capello.

I capelli spessi e ricci riescono, a differenza di quelli lisci, a ostacolare, se così possiamo dire, l’espandersi dello sporco sulla testa.

Capelli lisci, allora, andrebbero lavati più spesso perché si sporcano con più facilità.

salute dei capelli

Ma quanti shampoo fare alla settimana?

Questo dipende dal tipo di prodotto che utilizziamo.

Possiamo lavare i capelli anche quotidianamente a patto che si utilizzino prodotti con tensioattivi delicati, in pratica shampoo che producono poca schiuma o anche oli.

Nel dettaglio, gli oli si presentano come prodotti indicati a chi ha necessità di lavare spesso i capelli perché non aggressivi ma ugualmente detergenti.

Il rischio, almeno per quel che comunemente si pensa, è disidratare il capello con lavaggi frequenti, ma non è esattamente così.

Un buono shampoo e un lavaggio frequente ci aiuteranno a mantenere la salute dei capelli ed evitare danni.

E il balsamo?

Anche il balsamo può essere applicato con serenità.

Questo prodotto, infatti, crea una pellicola protettiva adatta a chi è sottoposto a smog e polvere.

Il balsamo andrebbe applicato dopo aver tamponato l’acqua con un asciugamano e spalmato sulle punte e il fusto evitando la radice del capello.

 

Leggi anche: Shampoo solido una scelta eco

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *