Zinco contro astenia e influenza

Lo zinco è un microelemento presente nel nostro organismo in piccole quantità.

Durante i cambi di stagione assistiamo a un impoverimento delle nostre forze e a un graduale abbassamento delle difese immunitarie.

Per non indebolire troppo il nostro organismo e incorrere in raffreddori e influenza, sarebbe adeguato innalzare le difese immunitarie grazie all’aiuto di integratori e specifici alimenti.

zinco

Lo zinco, preso in fiale la mattina, rappresenta un buon rimedio per aiutare l’organismo a non ammalarsi.

Lo possiamo assumere attraverso alcuni alimenti.

Lo zinco, infatti, è presente nel fegato, nella carne, nel lievito ma anche nelle ostriche, uova e latte.

L’organismo, però, non riesce ad assorbirlo in maniera esaustiva, dato che riesce a integrarlo soltanto per un massimo 30%.

Per questa ragione si consiglia di avviare un’integrazione dell’elemento attraverso specifici integratori.

zinco

La mancanza di zinco non comporta gravi conseguenze, tuttavia, un suo insufficiente apporto può provocare infezioni e diarrea ma anche perdita di capelli e cambiamenti epidermici.

Lo zinco, allora, è presente in commercio in forma di fiale, che andrebbero prese a stomaco vuoto la mattina, per la durata di un mese.

In questo modo rafforzeremo il sistema immunitario ed eviteremo astenia e stanchezza e soprattutto che queste degenerino in influenza e raffreddore.

 

Leggi anche: Zolfo proprietà: perché assumerlo

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *