Riciclaggio del vetro: Italia in vetta

Il riciclaggio del vetro è un settore particolarmente virtuoso per quel che riguarda il nostro Paese.

Considerato per le sue caratteristiche un “materiale permanente”, il vetro realizza a pieno ciò che definiamo come “economia circolare”.

Ogni anno vengono prodotti in Italia circa 10 miliardi di contenitori in vetro riciclato, con proprietà e caratteristiche identiche a quelli realizzati con materie prime.

sentobene gocce auricolari

Il vetro è un materiale solido detto “amorfo”, cioè una sorta di liquido che a temperatura ambiente si comporta come un solido ma non possiede, a livello microscopico, un reticolo cristallino ordinato proprio dello stato solido, ma piuttosto una struttura disordinata e rigida.

riciclaggio del vetro

Nel linguaggio comune il termine vetro viene utilizzato, in senso più stretto, riferendosi solamente ai vetri costituiti prevalentemente da ossido di silicio (vetri silicei), impiegati nella realizzazione di contenitori (bottiglie, vasi e bicchieri), come materiale da costruzione (vetrate e finestre), o nella manifattura di elementi decorativi (oggettistica e lampadari).

La maggior parte degli utilizzi del vetro derivano dalla sua trasparenza, dalla sua inalterabilità chimica e dalla sua versatilità: infatti, grazie all’aggiunta di determinati elementi, è possibile creare vetri con differenti colorazioni e proprietà chimico-fisiche caratteristiche per diverse applicazioni.

Materiale a basso impatto ecologico, il riciclaggio del vetro permette un contenimento delle emissioni di gas serra, risparmio energetico nonché di ridurre l’estrazione di materie prime vergini come sabbia, minerali da cava e carbonati.

Il Report del consorzio Co.Re.Ve ci informa su come il riciclaggio del vetro registri dati in crescita in Italia, con 2.396.000 tonnellate di rifiuti d’imballaggio differenziati nel 2020.

Dal confronto dei dati tra gli anni 2019 e 2020 aumenta anche la resa pro capite, passando, infatti, da 38,7 kg per cittadino a 40,4 kg.

Un dato favorevole, quello sul riciclaggio del vetro, che interessa l’ultimo lustro, con oltre 570mila tonnellate di rifiuti di imballaggi in vetro in più sottratte alle discariche e riciclate in nuove bottiglie e vasetti dal 2016 ad oggi, grazie alla raccolta differenziata e all’impegno dei cittadini, hanno determinato un incremento dei benefici economici per i Comuni italiani che, solo negli ultimi cinque anni, è pari a circa 160 milioni di euro.

riciclaggio del vetro

“Una cifra che tiene conto dei maggiori corrispettivi riconosciuti da CoReVe (+33 mln €) per il riciclaggio del vetro alle amministrazioni locali e ai gestori del servizio, cui si aggiungono i risparmi per i mancati oneri di smaltimento in discarica (127 mln €), legati alla crescita dei volumi” si scrive nel Report.

Gli italiani sono tra i cittadini più virtuosi d’Europa per quanto riguarda lil riciclaggio del vetro e i dati contenuti nel nostro rapporto annuale lo confermano – afferma Gianni Scotti, presidente di CoReVe -. Basti pensare l’unione europea ha fissato come obiettivo di riciclo per il 2030 il 75%.

Grazie alla collaborazione di Elio e le Storie Tese, arriva, con Co.Re.Ve. anche uno spot per sensibilizzare sulla raccolta differenziata del vetro e le sue potenzialità ambientali.

 

Leggi anche: Riciclare: i consigli di Comieco

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *