AlimentazioneMedicina

Effetti cutanei da abuso di alcol

Sono noti gli effetti cutanei da abuso di alcol alla letteratura scientifica.

L’alcol, infatti, rappresenta un fattore di rischio per la salute della pelle, in particolare per persone che soffrono di dermatite atopica e psoriasi, perché la sostanza aumenta uno stato infiammatorio dell’organismo.

Gli effetti cutanei da abuso di alcol possono identificarsi, così come riporta un articolo pubblicato da Science Direct, in ittero e prurito, alterazioni della pigmentazione, orticaria , alterazioni dei capelli e delle unghie e alterazioni del cavo orale.

Il peggioramento degli effetti cutanei da abuso di alcol allerta i dermatologi, anche per la cattiva aderenza che l’alcol dà alla terapia prescritta.

effetti cutanei da abuso di alcol

I giorni di festa e i lunghi e abbondanti pasti non aiutano la situazione generale e oltre agli effetti cutanei da abuso di alcol, si denota in molti pazienti con problemi dermatologici, una situazione resa difficile anche dalla qualità del cibo.

Per ovviare agli effetti cutanei da abuso di alcol, allora, i medici consigliano di dedicare tempo alla pulizia della pelle per facilitare il contrasto di impurità che accumuliamo a causa degli eccessi alimentari e alcolici.

effetti cutanei da abuso di alcol

Il cibo, infatti, e l’aumento del peso peggiorano ulteriormente la situazione.

Tutte queste ragioni spingono i dermatologici a suggerire strategie valide per la salute della pelle e non solo, con un occhio alla dieta.

Per evitare l’infiammazione dei tessuti ed effetti cutanei da abuso di alcol, bisognerebbe, di conseguenza, consumare nei giorni feriali, molte verdure e carni bianche, pesce e molta frutta, mentre dovremmo evitare dolci e dessert.

Bene la frutta secca perché, grazie al loro contenuto di vitamina E permette una buona reidratazione della pelle.

Ricordiamoci, per evitare effetti cutanei da abuso di alcol, di bere molta acqua.

L’acqua è un ingrediente indispensabile all’espulsione delle tossine e utile a un processo di purificazione globale dell’organismo.

In sostanza, prediligiamo alimenti ricchi di minerali e vitamine e rinunciamo ai grassi.

Tra le verdure invernali potremmo aiutarci col consumo di broccoli, ad esempio, forti antiossidanti, come anche le barbabietole, verdure che aiutano anche la pulizia del tratto intestinale.

Anche l’aglio si presenta come un alleato della pelle, perché nel dettaglio, aiuta a depurare il fegato.

Via libera a kiwi e agrumi, ottima fonte di vitamine, fibre e antiossidanti.

Leggi anche: Alimentazione corretta? E’ come un farmaco

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *