Medicina

Eczema e orticaria: come distinguerli

Eczema e orticaria sono due eruzioni cutanee aggressive sulla pelle non contagiose.

Ciò detto eczema e orticaria presentano nonostante qualche similitudine, due evoluzioni diverse e rappresentano due condizioni differenti.

La prima differenza che riscontriamo tra eczema e orticaria è come si presentano sulla pelle.

salutebuongiorno canale youtube

L’orticaria si presenta con protuberanze e/o chiazze in rilievo sulla pelle chiamati alveari che possono essere causati da diversi fattori.

L’eczema, invece,‌ si caratterizza per una condizione di pelle secca e pruriginosa ed è spesso di lunga durata, così come riporta la National Library of Medicine (NLM) degli Stati Uniti.

Eczema e orticaria presentano una differente sintomatologia.

L’orticaria si mostra con pelle pruriginosa e dossi gonfi, e di solito durano poco tempo, mentre l’eczema oltre a questa secchezza della pelle, presenta delle chiazze squamose, la durata è generalmente di lungo termine.

La dott.ssa Magda D’Agostino, specialista in dermatologia presso Tiberia Hospital, a Roma, spiega in un articolo alcune principali differenze tra eczema e orticaria.

L’orticaria è caratterizzata da un gonfiore transitorio della pelle.

eczema e orticaria

Gli alveari dell’orticaria sono pruriginosi, come accennato in precedenza, e le loro dimensioni possono variare da pochi centimetri alla larghezza e all’altezza di una mano. Potresti avere pochi alveari o molti e possono apparire ovunque sul corpo.

La caratteristica chiave degli alveari è che le singole lesioni vanno e vengono rapidamente, in generale entro 24 ore.

L’eczema, invece, è responsabile di un vero e proprio cambiamento della pelle.

Possono sembrare macchie di pelle gonfie, dal rosa al rosso, con protuberanze piene di liquido o placche spesse e squamose.

eczema e orticaria

L’eczema in genere differisce dall’orticaria perché con l’eczema, la pelle è tipicamente molto secca e ruvida e puoi avere il ridimensionamento della pelle.

Scrive la dottoressa D’Agostino: “Il sintomo dell’orticaria è la comparsa di pomfi più o meno arrossati.

La patologia insorge all’improvviso e può avere cause fisiche, legate a fattori ambientali come il caldo, il freddo, o l’esposizione al sole, oppure può avere una origine alimentare (in questo caso si hanno manifestazioni acute dell’orticaria) o allergica, cronica.
Generalmente si risolve spontaneamente nell’arco di qualche giorno, quindi va trattata solo nei casi in cui è necessario.

Ci si può esporre al sole in caso di manifestazioni di patologie dermatologiche?

Dipende dal caso. Come detto l’orticaria è provocata spesso da fattori ambientali tra i quali l’esposizione al sole, appunto.

Mentre prendere il sole fa bene nel caso di dermatite atopica. Quindi è consigliabile rivolgersi a un dermatologo che possa dare indicazioni su come trattare la patologia”.

 Leggi anche: Se i deodoranti rilasciano tossine

 

 

 

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *