fbpx

Natura e psiche un legame meraviglioso

La Natura, nelle sue meravigliose varietà, si presenta all’uomo non solo come fonte di ispirazione per artisti e letterati ma anche come una irrinunciabile sorgente di benessere.

Passeggiare in bici sotto il cielo stellato o correre su un prato non rientrano in alcun trendy eco ma sono soltanto antichi piaceri che ci appartengono e che se rivissuti possono aiutare lo stato di benessere del nostro organismo e prima ancora della psiche.

Perché stiamo bene a contatto con la Natura?

sanywell

Il primo elemento è una situazione atemporale.

Quando osserviamo le stelle, ad esempio, o ammiriamo lo scorrere di un torrente proviamo un sentimento esteso in un tempo non cronometrabile, ciò che la psicologia definisce come riassestamento cognitivo.

Uno studio pubblicato dalla Psychological Science ci riporta a due teorie sul rapporto tempo – emozioni, la prima detta “teoria del flusso esteso” una sorta di qui ed ora esistenzialista per cui ci si concentra su un momento del presente allungando, così, la percezione temporale.

L’altra ipotesi è chiamata “Teoria della selettività socioemotiva” secondo cui alla percezione del tempo come espansivo si correla una maggiore sete di conoscenza.

Esistono studi di Ecopsicologia, una disciplina nata a Berkeley in California circa trent’anni fa, che mira alla comprensione del rapporto tra benessere individuale e ambiente naturale.

Muoversi nella Natura aiuta a neutralizzare le tossine e regolare ormoni dello stress oltre che le funzioni cardiocircolatorie.

Alla passeggiata in un centro commerciale andrebbe favorita una negli spazi verdi per il bene della nostra dimensione psichica.

Pensiamo molto durante il giorno e la Natura si prefigura come un’ottima opzione per “schiarirci le idee”.

Attiva, infatti, capacità intuitive e favorisce la creatività in ognuno di noi e non solo in scrittori e pittori.

Riconnettersi con la dimensione naturale fa bene al corpo e non solo alla mente.

Il libro di Marcella Danon “Clorofillati” (Feltrinelli, 2019) si presenta come un utile manuale per mettere in pratica, in compagnia o da soli, piccole attività da svolgere a contatto con la Natura.

Dalla fotografia naturalistica, alle vacanze in tenda, dall’agricoltura biologica e biodinamica, all’ammirare le stelle.

Leggi anche: https://www.salutebuongiorno.it/2020/04/ama-la-natura-come-te-stesso/

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *