Come la soia agisce sulla menopausa

Come la soia agisce sulla menopausa e sui suoi effetti sull’organismo femminile, rientra in un ampio dibattito scientifico.

Ma come agisce la soia sulla menopausa?

A parlarne è un libro di Jaqueline Lagacè dal titolo: L’alimentazione anti dolore, in cui l’autrice dedica un intero capitolo a come la soia agisce sulla menopausa.

Pareri contraddittori e molte ricerche a confronto, scrive l’autrice: “Molte ricerche si basano sugli isoavoni della soia, in particolare genisteina e daidzeina, che sono molecole imparentate con gli estrogeni, ormoni femminili”.

Alcuni studi hanno sostenuto che questi isoavoni, o la soia in generale, sarebbero efficaci contro i problemi legati a menopausa, inammazione, cancro al seno e alla prostata, malattie cardiache e osteoporosi, altri invece contestano questi risultati.

L’autrice allora, prende in esame la meta-analisi di Bruce Trock e collaboratori su diciotto ricerche epidemiologiche.

L’analisi statistica di questi studi suggerisce che un forte consumo di soia possa diminuire solamente in modo molto modesto il rischio di cancro al seno dovuto alla menopausa. “Un’altra controversia- continua la Lagacè- riguarda il fatto che molte donne assumono integratori di isoavoni per mitigare i sintomi della menopausa, ma la loro efficacia è dubbia”.

come la soia agisce sulla menopausa

C’è da dire però, che secondo un’approfondita analisi su come la soia agisce sulla menopausa, condotta da ricercatori di un istituto federale tedesco, ha raggiunto risultati da diciassette studi inerenti al trattamento delle vampate di calore con l’aiuto degli isoavoni della soia non ha permesso di dimostrare una riduzione significativa di questo fenomeno così frequente in menopausa.

La maggior parte delle perplessità e degli appelli alla prudenza nel consumo di soia si basa soprattutto sui dati sperimentali che indicano come gli isoavoni possano provocare effetti estrogenici nocivi.

“Alcuni studi su roditori dimostrerebbero infatti che l’isoavone genisteina può stimolare la crescita di cellule tumorali, mentre altri contraddicono tale risultato”.

come la soia agisce sulla menopausa

Ancora il libro cita i lavori della ricercatrice americana Karen Hancock e colleghi che hanno stabilito che la genisteina diminuisce nei ratti la sintesi degli ormoni steroidei secreti da ghiandole surrenali, cellule di Leydig e ovaie.

Comunque, in Giappone la soia, sotto forma di prodotti tradizionali fermentati (miso, natto eccetera), con l’integrazione di probiotici ha effetti particolarmente positivi sul metabolismo e sul sistema immunitario.

Secondo alcuni, il consumo di questi prodotti potrebbe essere tra le cause della proverbiale longevità nipponica.

 

Leggi anche: Legumi sostenibili ed economici ma poco consumati

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *