La nuova Linea Guida per la gestione Dsa

La nuova linea guida per la gestione Dsa, i disturbi specifici dell’apprendimento, viene pubblicata dall’Iss- Istituto Superiore di Sanità come aggiornamento necessario del precedente documento risalente a 10 anni fa.

La nuova Linea Guida per la gestione Dsa si pone l’obiettivo di migliorare e uniformare i protocolli diagnostici e riabilitativi sui DSA, aggiornando le precedenti raccomandazioni cliniche e modulando nuove raccomandazioni per quegli aspetti che risultavano mancanti di un’analisi adeguata.

L’associazione italiana dislessia, DIAD, che ha collaborato al documento, rileva come cambio importante della nuova Linea Guida per la gestione Dsa, la scoperta e l’attenzione verso nuovi quesiti clinici, come il Disturbo di Comprensione della Lettura, “questione rimasta irrisolta nelle precedenti Consensus Conference, ma tornata di attualità dopo la ridefinizione del Disturbo di Lettura proposta nelle versioni più recenti dei sistemi di classificazione internazionale DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) e ICD (International Cslassification of Diseases)”.

La nuova Linea Guida per la gestione Dsa introduce, inoltre, nuove raccomandazioni per valutare e diagnosticare i disturbi specifici dell’apprendimento, una percentuale in crescita dell’attuale popolazione scolastica.

nuova linea guida per la gestione Dsa

“Un altro importante argomento affrontato è stato quello della valutazione e della diagnosi dei DSA nei giovani adulti, per i quali la Legge 170 del 2010 ha favorito l’allungamento dei percorsi scolastici per cui è sempre più alto il numero di coloro che si iscrivono all’università”

Sono stati definiti anche nuovi criteri e procedure diagnostici anche relativi alla Disgrafia e al Disturbo del Calcolo, criteri che erano rimasti poco definiti nelle precedenti Consensus Conference.

Le raccomandazioni aggiornate della nuova Linea Guida per la gestione Dsa, quindi, contribuisce in maniera accurata a migliorare e uniformare i protocolli diagnostici e riabilitativi per affrontare le problematiche cliniche delle persone con DSA.

nuova linea guida per la gestione Dsa

“L’Associazione Italiana Dislessia, come da tradizione, è stata tra i principali promotori del progetto di sviluppo di nuove Linee Guida sui DSA” ha commentato il presidente AID, Andrea Novelli “ed ha contribuito ai lavori di produzione delle raccomandazioni cliniche con la partecipazione attiva di numerosi esperti sia dell’area sanitaria, sia del mondo della scuola e con il contributo di genitori di ragazzi con DSA e di persone dislessiche.

Fa parte della nostra mission migliorare la qualità di vita dei bambini e delle persone con DSA, a cominciare proprio dall’individuazione precoce del disturbo, dall’iter diagnostico, e dalla riabilitazione. La nuova Linea Guida per la gestione Dsa rappresenta un importante passo in avanti in questa direzione”.

 

Leggi anche: Gary per la dislessia

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *