Integratori di zenzero

Gli integratori di zenzero sono impiegati comunemente per i loro effetti anti nausea e anti vomito, eppure nuove ricerche ne attesterebbero benefici in caso di colesterolo cattivo alto e salute del cuore.

Spezia antica e molto cara, lo zenzero avrebbe lontane origini indiane e cinesi, veniva già utilizzato, infatti, circa 5.000 anni fa.

Questa spezia rappresentava già nel Medioevo un prezioso bene commerciale, quando una libbra di zenzero sarebbe stata equivalente al costo di una pecora.

Oggi la spezia dello zenzero vive nuova fama e diffusione, poco calorica – un cucchiaino di polvere secca ha 6 calorie, questa spezia presenta tracce di diverse vitamine e minerali.

L’american Heart Association ha divulgato una ricerca sugli integratori di zenzero, che stabilirebbe i modi in cui lo zenzero può aiutare con i fattori di rischio che contribuiscono alle malattie cardiache.

Petersen, l’autrice senior della revisione di diversi studi sulle spezie, pubblicata su Nutrition Reviews nel 2021 ,  ha rilevato i possibili benefici degli integratori di zenzero.

“Alcuni studi clinici hanno dimostrato che dosi molto elevate di zenzero sotto forma di integratori possono migliorare i livelli di colesterolo nel sangue“, ha detto Petersen.

integratori di zenzero

“Altre ricerche hanno dimostrato che gli integratori di zenzero potrebbero migliorare la pressione sanguigna e aiutare a mantenere i livelli di glucosio nel sangue”, ha detto.

Tuttavia, riguardo al dosaggio la società americana divulga come lo zenzero possa anche interagire con farmaci come fluidificanti del sangue.

“Penso che la cautela sia sempre giustificata riguardo agli integratori”, ha detto Petersen. “E dove possibile, è meglio inserirli nella dieta.”

Petersen ha affermato che sono state condotte poche ricerche sugli effetti del tè allo zenzero.

E la birra allo zenzero spesso contiene poco o nessun vero zenzero, ma molto zucchero o sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Petersen ha condotto una ricerca che dimostra che l’aggiunta di un mix di erbe e spezie che includeva lo zenzero a una tipica dieta alimentare ha abbassato la pressione sanguigna negli adulti che avevano un rischio più elevato di malattie cardiache.

 L’effetto dello zenzero non è stato individuato, ha detto, ma tali risultati suggeriscono che “incorporare lo zenzero nella dieta o aggiungerlo agli alimenti per migliorare il sapore può avere benefici per le malattie cardiache“.

Lo zenzero può essere aggiunto a un’intera gamma di verdure diverse, in particolare le carote, e con il pollo, una fonte di proteine ​​​​relativamente sana.

Leggi anche: Aglio dalla cucina agli integratori

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *