Alimentazione

Benefici dell’amaranto

I benefici dell’amaranto erano già noti alla popolazione degli Aztechi che ne faceva un largo consumo.

Nel XVI-XVII secolo si diffuse ampiamente in vari altri paesi come cereale, ortaggio, erbaccia o coltura.

I semi di amaranto erano usati come alimento, ma anche come pianta sacra, ed era usato in molte cerimonie religiose e rituali.

sentobene gocce auricolari

benefici dell’amaranto

L’amaranto è un membro della famiglia delle Amaranthaceae che comprende circa 70 specie di piante annuali.

In molti paesi, le specie Amaranthus sono coltivate per essere utilizzate come cereali, ortaggi o piante ornamentali, alcune specie sono considerate erbacce.

Le foglie di amaranto sono utilizzate nelle insalate e per preparare diversi piatti, nei paesi africani le foglie di amaranto sono talvolta raccomandate per scopi medicinali.

In Polonia l’amaranto viene coltivato per i semi come fonte di lipidi e proteine ​​per la produzione di farine, fiocchi, dolciumi, grani espansi e pane, pasta e tagliatelle.

L’Amaranthus cruentus è la specie più coltivata di questo genere di piante.

benefici dell’amaranto

In greco antico la parola amaranto significa “immortale”, i maggiori benefici dell’amaranto sono racchiusi nei suoi semi, simili a quelli della quinoa.

A differenza dei cereali però, l’amaranto che è uno pseudocereale, non contiene glutine e può essere consumato da soggetti celiaci o da chi vuole seguire una dieta povera di glutine, così come suggerisce in un documento la Mayo Clinic che spiega tra i benefici dell’amaranto come sia caratteristica questa completa assenza di glutine.

Tra i benefici dell’amaranto annoveriamo la capacità di pulire sangue e arterie.

benefici dell’amaranto

Questo pseudocereale ha un interessante profilo nutrizionale, ricco di proteine e fibre, l’amaranto contiene 16 gr di proteine per ogni 100 gr di prodotto e un buon 15% di fibre, che lo rendono una soluzione adeguata e naturale per chi soffre di stitichezza e gonfiori.

I benefici dell’amaranto si riconducono alla presenza di due amminoacidi essenziali: la lisina e la metionina.

Presenza di antiossidanti naturali e calcio completano il profilo nutritivo e i benefici dell’amaranto.

Grazie al contenuto di antiossidanti, infatti, l’amaranto riesce a ridurre il rischio di ipertensione e malattie cardiache, coadiuva il rilassamento dei vasi sanguigni e svolge un ruolo importante nella regolazione ormonale.

Leggi anche: Okara cos’è e come si cucina

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *