fbpx

Criogenesi per sbloccare il metabolismo

La criogenesi è un trattamento tecnologico atto ad accelerare il metabolismo.

In Italia, per iniziare questo percorso terapeutico, è possibile rivolgersi al Centro Accelerazione Metabolismo di Milano (CAM).

Si tratta di una struttura specializzata nello studio e nella cura del metabolismo, pratica un approccio medico-scientifico con tecnologie d’avanguardia.

La terapia della criogenesi  è un vero e proprio percorso terapeutico che mira allo sblocco metabolico.

Soffrire di un blocco metabolico significa non riuscire a perdere peso nonostante un’attenta alimentazione con l’aiuto di un nutrizionista e l’attività sportiva .

Accade, infatti, che l’organismo non riesca più a bruciare i grassi e le calorie che assumiamo, accumulando e assimilando i nutrienti.

Intraprendere un percorso di criogenesi significa comprendere le ragioni che causano il rallentamento del metabolismo e di conseguenza iniziare un processo di remise en forme dagli effetti durevoli.

È possibile iniziare un percorso di criogenesi dopo un’accurata anamnesi individuale e un check up metabolico.

Si chiama “Protocollo di analisi metabolica” ed è l’insieme di queste due strumentazioni che permettono di conoscere il proprio metabolismo.

criogenesi

In primo luogo, quindi, si esegue un test per rilevare il respiro e il consumo di ossigeno.

Grazie a questo esame non invasivo e della durata di pochi minuti, si riesce a conoscere il personale metabolismo.

 basale oltre che calcolare il proprio consumo energetico quotidiano.

Il secondo test, invece, consiste nel rilevamento dei nutrienti: lattosio, inulina, fruttosio, ad esempio, perché si possa determinare uno stato di infiammazione nel nostro corpo, qualora dopo la loro ingestione si verifichi un aumento di idrogeno nell’organismo.

Questa infiammazione metabolica, infatti, predispone, soprattutto dopo i quarant’anni, alla condizione clinica dell’inflammasona, ovvero a un eccesso di zuccheri nel sangue, causa dell’impossibilità della perdita di peso.

La fase terapeutica vera e propria dura 2-3 settimane.

Prevede un’alimentazione personalizzata e un processo di accelerazione criogenica metabolica attraverso un’azione sul tessuto adiposo.

3-5 minuti a -85° per un effetto termogenico che induce l’organismo a bruciare le calorie.

In pratica si mette in atto uno sblocco metabolico, che inizia solo dopo un’accurata indagine medica.

 

Leggi anche: Acqua limone e bicarbonato

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *